Alberico Lemme: 'Mantiene la promessa e querela Tonon'


Il farmacista più famoso d'Italia passa dalle parole ai fatti e querela Raffaello Tonon per diffamazione.


L'alterco tra i due, era cominciato la scorsa settimana negli studi di Domenica Live, subito dopo che Raffaello Tonon, tra i maggiori detrattori della Filosofia Alimentare del dottor Lemme, aveva dichiarato: "lei guardi stia attento, perché io faccio nomi e cognomi di chi ha rovinato".


Come si legge dall'atto di DENUNCIA QUERELA che pubblichiamo in ESCLUSIVA, il legale del dottor Lemme, sostiene che le espressioni di Tonon, con le quali ha evidentemente accusato il farmacista di aver rovinato la salute di persone a lui note, arrecando loro danni al fegato ed ai reni, sono da ritenersi inveritiere e di evidente carattere gratuitamente diffamatorio ai danni del suo assistito.


La polemica, era nata per la presenza in trasmissione e la relativa testimonianza di un paziente - dimagrito di ben 75 chili grazie al percorso nutrizionale del dottor Lemme - nei confronti del quale, tutti gli altri invitati in studio e Tonon fra questi, si erano mostrati incomprensibilmente contrariati, sostenendo addirittura e senza nessun tipo di competenze scientifiche, che tale metodo dimagrante sia lesivo per la salute di coloro che lo praticano.


"Tonon attento che ti querelo"

La replica, immediata e forte di Lemme, era suonata sin da subito come un vero e proprio monito nei riguardi Raffaello Tonon ma non solo, infatti, si legge in un Post pubblicato ieri su Facebook dallo stesso Lemme, "Vi faccio presente che mi sto muovendo per prendere delle ferme posizioni da questo momento in poi contro chi mi diffama, chi millanta e chi getta fango senza cognizione di causa ma con il solo scopo di screditare e fermare il sottoscritto".

Dalle anticipazioni ai fatti e così, oggi 23 marzo 2018, è stata formalmente depositata la DENUNCIA QUERELA per il reato di diffamazione aggravata dall'utilizzo consapevole di mezzo mediatico e dall'attribuzione di specifici fatti falsi.


Pare di tutta evidenza come Alberico Lemme, che domenica scorsa aveva deciso di vestire l'abito a Lui più consono indossando il camice da farmacista, sia ormai stufo di essere il bersaglio preferito di coloro che lo attaccano indiscriminatamente ed abbia dunque deciso, senza mezzi termini, di combattere a carte scoperte contro quel "Sistema" che trasversalmente ed oggi più che mai, cerca di ostacolare il cammino verso quel progresso di cui egli è artefice.


IN ESCLUSIVA LA QUERELA

1,504 visualizzazioni0 commenti